Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
 
Ieri, con la cerimonia di apertura sono iniziati ufficialmente i XXXI Giochi Nazionali Invernali Special Olympics 2020. Sul palco, posizionato in Borgata Palu’ a Sappada, le autorità e gli organizzatori hanno accolto i 523 atleti con disabilità intellettiva ed i 58 teams che hanno sfilato con i cartelli di tutte le regioni italiane, preceduti dalla fanfara della Brigata Alpina Julia. La delegazione del Friuli Venezia Giulia era rappresentata da Grado x sport, Special Team Tolmezzo, ASD Fai Sport, CEST Trieste, Sci club Due Monfalcone/Ronchi del L., Oltre lo sport, Carnia Special Team. Tre giorni di gare nelle discipline dello sci alpino, snowboard, corsa con le racchette da neve e sci di fondo, fino alle festa finale prevista il 7 febbraio. 
 
Giorgio Brandolin, presidente CONI FVG, ha rimarcato il valore di amicizia, uguaglianza e rispetto che lo sport riesce a trasmettere, soprattutto in queste iniziative dove il gioco diventa inclusione.   
 

Il momento più solenne è stato quello dell’arrivo della torcia portata dall’atleta di Ovaro, Luigino Buttazzoni che, insieme al campione olimpico Silvio Fauner, hanno acceso la fiamma del tripode. La cerimonia si è chiusa con il giuramento dell’atleta Roberto Castello del Team FVG e la dichiarazione di apertura dei Giochi da parte del sindaco di Sappada.

 

IMG 0137

IMG 0212

Banner 2