Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

L’ordinanza numero 10 della regione Friuli Venezia Giulia inerente la pandemia da coronavirus, ha inserito, nell’articolo 13, il permesso di poter svolgere l’attività di manutenzione del verde su aree pubbliche e private, sempre nel rispetto delle richiamate misure di comportamento finalizzato al contenimento del contagio. Una richiesta che era pervenuta al presidente Fedriga, tramite l’assessore allo sport Gibelli, direttamente dal presidente del CONI regionale Giorgio Brandolin. In questo modo si potrà quindi provvedere alla cura anche degli impianti sportivi all’aperto e del manto erboso dei campi di calcio, rugby, baseball, atletica ed altro la cui maggior parte sono pubblici e dati in gestione dai Comuni alle società sportive. Queste ultime dovranno contattare il proprio sindaco e gli uffici preposti, fornendo i dati e le informazioni necessarie ovvero il/i nomi degli addetti preposti ed i giorni ed orari decisi per la manutenzione, rispettando le regole ed utilizzando il buon senso.


A nome delle Federazioni sportive del Friuli Venezia Giulia, il presidente Brandolin ha espresso i suoi ringraziamenti al presidente Massimiliano Fedriga ed all’assessore allo sport Tiziana Gibelli.

 

Ordinanza n.10


Intervento del presidente Giorgio Brandolin al giornale radio della RAI Friuli Venezia Giulia