Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

La soddisfazione di Giorgio Brandolin ha aperto i lavori nella riunione di Giunta del Coni Fvg che si è tenuta venerdì a Gradisca d’Isonzo. A determinarla la conversione in legge, entrata in vigore proprio venerdì, del decreto-legge n. 76 del 28 giugno in cui, fra l’altro, è soppresso l’obbligo di certificazione per l’attività ludico-motoria e amatoriale. In sostanza rimane l’obbligo di certificazione presso il medico o pediatra di base per l’attività sportiva non agonistica, ma sono gli stessi specialisti a stabilire se i pazienti necessitano di ulteriori accertamenti come l’elettrocardiogramma. Procede spedita intanto l’attività del Movimento in 3S, che martedì 27 agosto nell’Auditorium a Tavagnacco (alle 9.30) terrà l’incontro di programmazione per il nuovo anno scolastico che, con l’adesione di 103 scuole, ha raggiunto ormai la copertura quasi totale del territorio regionale. La Giunta presieduta da Giorgio Brandolin inoltre ha posto particolare attenzione ai temi di assistenza fiscale e sicurezza degli impianti, che le Società Sportive si ritrovano già ad affrontare e per i quali saranno indette delle riunioni informative di supporto alle quali saranno invitati i Presidenti regionali e provinciali di Federazione.