Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Sono dati molto eloquenti quelli del progetto 
regionale "Movimento in 3S", presentati nella Palestra della
 Scuola Media dell'Istituto Comprensivo di Tavagnacco. Si è parlato infatti 
di 13.936 bambini di 807 classi di 72 istituti
del Friuli Venezia Giulia che hanno svolto il programma con i
74 esperti in Scienze Motorie in affiancamento a
661 docenti ordinari. «Un progetto di cui siamo orgogliosi -
ha detto Giorgio Brandolin, presidente Coni Fvg - e che ci vede impegnati,
assieme alla Puglia, in una prima esperienza che si auspica possa essere poi
estesa a tutta l'Italia». I dati sono il risultato del monitoraggio svolto
con la collaborazione di docenti ed esperti nel periodo di tre mesi e mezzo
che va dal 18 febbraio al 31 maggio e che ha consentito di  individuare i
punti di forza di un lavoro che ha impegnato centodieci palestre scolastiche
per svolgere attività motoria un'ora alla settimana, anche se si punta ad
arrivare a farne almeno due. Sono 13.859 i bambini (su 13.936) che
effettivamente hanno fatto attività, il 5 per cento dei quali presentano
disabilità, elemento ben assorbito e con un 98 per cento di soddisfazione
espressa dagli alunni. «Percentuale importante perché deriva dal
divertimento dei bambini attraverso le attività di gruppo - ha detto Rita
Malavolta, coordinatrice del progetto - lo stare insieme e collaborare».
L'incontro, cui ha partecipato il direttore dell'Ufficio Scolastico
Regionale, Daniela Beltrame, i dirigenti scolastici Ernesto Mari, Giadia
Cozzi, Gloria Aita, Claudio Bardini, il dirigente dell'Università di Udine
Guglielmo Antonutto e per il Coni Marinella Ambrosio, Francesco Cipolla,
Ernesto Zanetti, ha gettato le basi per un futuro con più sport a scuola e
quindi, più salute, da qui le tre S nel nome del progetto che, da settembre,
riparte con rinnovato entusiasmo.

 

2013giu28 Tavagnacco Mov3S