Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

Il Coni è in prima fila nei "Giochi della Gioventù" giunti alla loro 7^ edizione. La delegazione provinciale del Coni di Pordenone vi da appuntamento giovedì 23 maggio 2013, dalle 9.00 alle 12.00, presso gli Impianti Sportivi della Scuola L. Da Vinci di Cordenons.

La manifestazione, aperta agli studenti delle scuole secondarie di I° grado, consolida la nuova formula voluta dal CONI Nazionale in pieno accordo con il Ministero dell’Istruzione.

Coinvolti gli Istituti scolastici di Aviano, Azzano Decimo, Brugnera, Cordenons, Pasiano di Pordenone, “Centro Storico” Pordenone, Porcia, Roveredo in Piano, San Quirino, Valvasone e Zoppola.

Fulcro, una volta di più, è il CONI, un Ente, che continua ad essere fucina di idee, e che non dimentica il suo ruolo di punto di riferimento di tutte le realtà sportive territoriali.

I "Giochi della Gioventù", sono tornati dopo oltre due lustri di assenza. L'idea base di questa nuova formula è quella dell'identificazione della classe con la squadra che partecipa a tutte le attività ludico sportive proposte.

Questo significa che nessun ragazzo o ragazza viene escluso dalla partecipazione attiva. I "Giochi della Gioventù", nel riproporsi non sono da considerare un'alternativa ai "Giochi Sportivi Studenteschi", ma un'integrazione al fine di consentire il confronto dei risultati ottenuti dalle singole classi, al di là del numero dei ragazzi che le compongono.

"Giochi della Gioventù", visti - dunque - come percorso con attività di classe finalizzata (obiettivi comuni proposti dagli insegnanti durante l'anno), attività collaterali a carattere culturale e non solo (articoli, foto, disegni, studio dell'alimentazione ecc.) e, infine, interventi di comunicazione mirati alla crescita formativa dei giovani quali linee generali di indirizzo.

Partendo da questi presupposti, è chiaro, che al programma partecipano tutti. Ogni classe dovrà cimentarsi su tre tipologie di attività:

1) Abilità atletiche con lo svolgimento del circuito "corri (percorso 50 metri) salta (salto in lungo a battuta libera e a un metro dalla buca della sabbia), lancia (lancio del vortex)".

2) Abilità ginnico espressive (percorso);

3) Abilità dei giochi di squadra con la palla (partite a di Mini Volley).

 

Scarica la locandina dell'evento.