Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

 
L’ordinanza numero 11 del presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, inerente ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019, pubblicata il 26 aprile, prevede che (nell’articolo n.3) siano consentite le prestazioni di servizio di carattere artigianale rese da terzi e individualmente dai proprietari per interventi di manutenzione a bordo di imbarcazioni da diporto all’ormeggio nonché per prove, collaudo e consegna delle imbarcazioni, nonché di sistemazione delle darsene per l’espletamento dell’attività ordinaria. 
 
Soddisfazione da parte del presidente del CONI regionale Giorgio Brandolin che, ringraziando il presidente Fedriga e l’assessore allo sport Gibelli, si é detto fiducioso anche per il prossimo futuro. Con questa ordinanza le nostre società nautiche potranno occuparsi della gestione, manutenzione e preparazione delle imbarcazioni e delle strutture, pronti a ripartire, appena possibile e seguendo le regole emanate dalle autorità competenti, anche con gli allenamenti e le uscite in acqua.