Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

Venerdì 14 dicembre, nel piazzale del Municipio di Falcade, si è tenuta la cerimonia di apertura della prima edizione del Trofeo delle Dolomiti. Gli oltre 400 atleti (categoria Ragazzi, anni 2005-6), hanno sfilato lungo le via del Paese fino a raggiungere il palco da dove le autorità ed organizzatori hanno portato i saluti. Nel weekend i ragazzi e ragazze gareggeranno nelle discipline dello sci alpino, pattinaggio artistico, hockey e parteciperanno a varie attività promozionali a Falcade ed ad Alleghe. Il tutto grazie all'organizzazione congiunta dei comitati del Coni Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trento e Bolzano e con il patrocinio dei Comuni di Alleghe e Falcade, la collaborazione della FISI e della FISG e la partnership di Kinder+Sport Joy of moving.

 

Il sindaco di Falcade Michele Costa ha voluto rimarcare l’importanza di questo evento per l’intero territorio, colpito fortemente dai nubifragi dello scorso novembre. Grazie agli sforzi comuni, si é deciso di confermare la sede della manifestazione, come ribadito dal presidente del Coni Veneto Gianfranco Bardelle che ha anche ricordato che è attiva una sottoscrizione tra le Federazioni e le società sportive, per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di nuovi alberi. Il ricavato verrà consegnato direttamente ai sindaci di Falcade e Alleghe, nel corso della cerimonia di chiusura di domenica 16 dicembre. Insieme al sindaco di Falcade, erano presenti pure il vicesindaco di Alleghe Francesco Dell’Olivo, i presidenti dei Comitati CONI Trentino Paola Mora e Friuli Venezia Giulia Giorgio Brandolin, il quale ha ricordato il prestigioso ed importante evento che la sua regione ospiterà nel 2023 e cioè il Festival olimpico della gioventù europea che coinvolgerà 1500 atleti dai 14 ai 18 anni, provenienti da 50 paesi. Il Comitato FISI FVG, rappresentato dal presidente Maurizio Dunnhofer, si è presentato a questo appuntamento con 50 atleti nello sci alpino (25 maschi e 25 femmine), 30 nel fondo (15 maschi e 15 femmine), 13 nell’hockey e 2 nel pattinaggio artistico.

 

La cerimomia inaugurale si è chiusa con i saluti del presidente CONI Servizi Spa, Roberto Fabbricini che non ha voluto mancare a questa “Prima”, ricordando che il Trofeo delle Dolomiti è il prologo a quello che diventerà un appuntamento fisso negli anni e cioè il Trofeo CONI invernale, la cui prima edizione si svolgerà in Piemonte nel 2020.

 

Non è mancato neppure il momento più solenne e cioè l’inno nazionale italiano cantato ad alta voce da tutti i ragazzi e l’accensione del Tripode da parte di grandi campioni del passato quali: Manuel De Toni (capitano ed attaccante dell’Alleghe Hockey ed olimpico Torino 2006), Silvio Fauner (fondista con 5 medaglie olimpiche e 7 medaglie mondiali) e Roberto Zandonella (bobbista, oro olimpico nel 4 a Grenoble, oro ed argento ai mondiali).

 

VIDEO CERIMONIA

 

TrofeoDolomiti