Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
 
"Più forti..uniti". Sotto questo slogan si svolgerà in Friuli Venezia Giulia il "Festival DSA”, manifestazione sportiva che vedrà la partecipazione, a geometria variabiale, delle Discipline Sportive Associate più attive sul territorio regionale. 
 
Il desiderio è quello di creare una manifestazione agonistica di carattere nazionale, regionale, locale ed anche promozionale al fine di unire sotto molteplici aspetti diverse discipline, unite tutte da una passione e da un amore comune: lo sport. 
 
Il Festival vedrà la partecipazione di Federazione American Football (FIDAF), Federazione Scacchistica Italia (FSI) e Federazione Italiana Dama (FID).
 
Inaugurerà il “Festival DSA” la FIDAF la quale sarà impegnata nelle tre finali dei Campionati Italiani di Flag Senior che si svolgeranno a Basiliano (UD) dal 5 al 7 ottobre p.v. per la prima volta in Friuli Venezia Giulia.
 
A seguire gli “sport della mente” FSI e FID che organizzeranno differenti manifestazioni. Gli Scacchi saranno impegnati con l'organizzazione di un Open Internazionale e la Dama, dal 30 ottobre al 4 novembre p.v., sarà impegnata nell’ 82° Campionato Italiano di Dama Italiana, fiore all’occhiello della Federazione che vedrà sfidarsi campioni da tutta la penisola per il titolo assoluto, per la prima volta in assoluto organizzato nel pordenonese. 
 
Infine, per dare il giusto spazio anche alle manifestazioni promozionali, vi saranno diverse dimostrazioni collaterali e un seminario in collaborazione con il CONI regionale che patrocina e finanzia la manifestazione unitamente all'Amministrazione regionale.
 
"Il risultato che si voleva raggiungere era quello della coesione tra diverse realtà, principio cardine dello sport in generale che, applicato al Festival, è tradotto proprio nell’avvicinare discipline apparentemente più lontane tra loro, che, in questo spazio comune sia geografico che temporale, trovano un punto di forza e di unione" dichiara Matteo Santarossa, rappresentante delle discipline sportive associate in seno al CONI regionale del Friuli Venezia Giulia. "Risultato sicuramente raggiunto ma che può essere ulteriormente ampliato nei prossimi anni con l'adesione di altre discipline sportive" conclude Santarossa.