Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

Dopo i brillanti risultati ottenuti dagli atleti del Friuli Venezia Giulia nell’ultimo periodo, ed in particolare i titoli mondiali di Mara Navarria nella spada, di Stefania Buttignon nel canottaggio U23, di Michele Pittacolo nel paraciclismo, e delle medaglie ottenute agli Europei di Glasgow, con l’oro di Piero Codia nei 100 farfalla, gli argenti di Luca Braidot nel MTB cross country e di Noemi Batki nei tuffi dalla piattaforma 10 metri, nonché il bronzo, con recordo italiano, di Matteo Restivo nei 200 dorso, il Presidente Brandolin, unitamente alla Giunta regionale del CONI, esprime grande soddisfazione per i prestigiosi traguardi raggiunti:


“A nome dell’intero movimento sportivo regionale, desidero ringraziare gli atleti, i dirigenti e i tecnici delle società e delle federazioni sportive che si sono adoperati per raggiungere questi risultati straordinari che confermano quanto il nostro piccolo territorio ami lo sport in modo incondizionato. Stiamo parlando di persone che fanno del volontariato una ragione di vita e che, pur non essendo professionisti, hanno lavorato in modo incredibilmente professionale per portare il nome del Friuli Venezia Giulia ai massimi livelli mondiali ed europei. Attendiamo fiduciosi altri ottimi risultati dei nostri atleti impegnati, nelle prossime settimane, in diverse manifestazioni internazionali”.

 

SPECIALE LE STELLE DEL FRIULI - intervista al Presidente Brandolin

 

SpecialeLeStelleDelFriuli