Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

Venerdì 30 marzo, alla press room della Dacia Arena-Stadio Friuli ad Udine, é stata presentata la quindicesima edizione del “Torneo delle Nazioni – Città di Gradisca d'Isonzo - trofeo Ottimax”.


L'Evento internazionale, riservato alle nazionali giovanili di calcio maschile under 15, femminile under 17 e calcio a 5 under 18 in programma in Friuli Venezia Giulia, Austria e Slovenia dal 24 aprile al 1° maggio 2018, vedrà la partecipazione di 28 nazionali di cui 16 nel torneo maschile, 8 in quello femminile e 4 nel calcetto a cinque.


Alla presentazione sono intevenuti il dott. Franco Collavino, direttore generale dell'Udinese calcio, il Mister Massimo Oddo, il Presidente del comitato organizzatore del torneo Nicola Tommasini, il direttore di Ottimax di Gradisca d'Isonzo, Ferdinando Siciliani ed il presidente del Coni del Friuli Venezia Giulia, l'ing. Giorgio Brandolin il quale ho voluto ricordare l'importanza di tale manifestazione, non solo dal punto di vista sportivo ed agonistico, con la presenza di squadre blasonate ed ottimi talenti e possibili futuri campioni del calcio, ma anche sotto il profilo del valore sociale ed umano.

 

La presenza di 19 paesi del mondo, tra cui gli Stati Uniti, l'Iran, la Libia e la Russia, testimonia come lo sport elimina le varie barriere e confini e permette ai giovani di affrontarsi in un campo di calcio e non in quello di una battaglia. Il fatto poi che l'organizzazione del Torneo delle Nazioni coinvolga 3 Stati, Italia, Austria e Slovenia rafforza ancor più il messaggio di fratellanza, amicizia e rispetto che lo sport, attraverso i Friendship Games 1918-2018, intende promuovere. Con queste parole Brandolin ha chiuso il suo intervento, ringraziando gli organizzatori per aver accettato con entusiasmo di fare parte dei Giochi dell'Amicizia 2018 e l'Udinese che seguirà anche quest'anno alcune partite del torneo che coinvolgerà tutta la regione Friuli Venezia Giulia.

 

L'appuntamento é per martedì 24 aprile con l'inizio delle partite e la cerimonia di benvenuto che si terrà nel tardo pomeriggio a Gradisca d'Isonzo. Il 28 invece tutte le squadre faranno visita al sacrario militare di Redipuglia.


Nella foto il presidente Giorgio Brandolin durante il suo intervento

Brandolin FrienshipGames